inizio pagina
responsabilità di cura dei cristiani per il futuro

"Mettere in pratica la vocazione di essere protettori dell'opera di Dio appartiene essenzialmente a una vita virtuosa; non è qualcosa di opzionale, né un aspetto secondario dell'esperienza cristiana".

(Papa Francesco, LS, 217)

Ci sono pochi dubbi sul fatto che il modello di crescita della modernità espansiva che guida le nostre azioni non sia né ecologicamente né socialmente sostenibile. Nonostante - e spesso a causa - delle numerose conquiste, l'umanità si sta dirigendo da decenni verso un disastro eco-sociale. La creazione nella sua interezza - e quindi anche la vita delle generazioni future - è massicciamente minacciata da questo. 

 

CHRISTIANS FOR FUTURE Basato sulla spiritualità cristiana, contribuisce a superare il paradigma "più veloce-più alto", che finora è stato il principio guida. Più veloce-più alto-più dall'interno con una rivoluzione culturale e spirituale della sostenibilità. Come cristiani, vediamo nei nostri figli e nipoti un dono di Dio e riconosciamo la nostra responsabilità nel lasciare loro un mondo degno di essere vissuto. La spiritualità cristiana non deve essere fine a se stessa, ma avere un impatto tangibile sul mondo. 

CHRISTIANS FOR FUTURE sta quindi per

  • Vivere la spiritualità cristiana (Kontemplazione),

  • impegno socio-ecologico attivo (Azione) e

  • lo sforzo di seguire Cristo in modo autentico (Missione).

 

In questo modo, la C4F non solo apre un ampio raggio d'azione per la partecipazione attiva ai processi di cambiamento e rinnovamento. CHRISTIANS FOR FUTURE Costituisce una base per svilupparsi come movimento cristiano in una forza trainante per miglioramenti reali.

Mediazione 2_edita_edita.jpg

A CHRISTIANS FOR FUTURE riguarda soprattutto le motivazioni che nascono dalla spiritualità per risvegliare la passione per la salvaguardia del creato, per la giustizia e per la pace. La preghiera e la meditazione portano alasciarsi penetrare dall'incomprensibile, come è noto anche in altre tradizioni religiose. La contemplazione è parte integrante del cristianesimo, paragonabile allo Zen, che ha origine nel buddismo. Attraverso l'incontro con il divino, l'uomo sperimenta il suo vero terreno, la sua identità e il significato più profondo della sua vita. La conoscenza di sé e la conoscenza di Dio sono inseparabili. Solo così possiamo diventare un tutt'uno con il cosmo di cui siamo in definitiva parte. 

CONTEMPLAZIONE

Incontrare Dio

Immagine WhatsApp 2023-04-30 alle 15.19.08 (2).jpeg
comunità di pratica

AZIONE

Impegnarsi in modo ecosociale

CHRISTIANS FOR FUTURE non vuole rimanere bloccata in una discussione astratta e insignificante sulle cause e sugli effetti di sviluppi sbagliati. Come movimento dinamico, prepareremo i semi per progetti orientati all'impatto e avvieremo e accompagneremo attivamente i processi di trasformazione. Per questo abbiamo bisogno di comunità di apprendimento, innovazione e sviluppo. Il nostro Communities of Practice avviare, accompagnare e sostenere progetti che utilizzino la coscienza cristica come motore per la trasformazione socio-ecologica. 

vivere in modo spirituale e sostenibile-cristiani 4 future.jpg

Il Vangelo è una chiamata inequivocabile a rendere il mondo e la vita più belli e migliori. La spiritualità cristiana integra la nostra vita e il nostro lavoro in un orizzonte più ampio. Pertanto, siamo anche chiamati come individui a uno stile di vita spirituale e sostenibile. Come messaggeri, siamo identici al nostro messaggio. Un modo autentico di vivere spirituale e sostenibile è - coerentemente pensato fino in fondo - non solo la base per la protezione della vita umana. È anche la base per essere coinvolti con successo nei processi politici, economici o della società civile. Uno stile di vita spirituale e sostenibile è, in un certo senso, il passaporto per la "disciplina suprema" dell'essere cristiani: l'autentico discepolato di Cristo e il discepolato missionario nel contesto odierno.

MISSIONE

Seguire in modo autentico

a fondo pagina